domenica 27 dicembre 2009

La passione oltre tutto

Oggi io e Davide abbiamo fatto l'ultima immersione dell'anno sull' Haven.
Che dire per me è stata stupenda!!!
Ma non per la visibilità(nulla)o per la profondità(max 51mt)o per il tempo di fondo(abbiamo staccato al 24min) ma per le sensazioni che certi tuffi riescono a darti...
Si perchè solo l'immensa passione per questo sport ti porta in acqua con certe condizioni e magari in un giorno come oggi dove chiunque sarebbe stato volentieri a letto o magari con le gambe sotto il tavolo,ti fa andare in acqua in condizioni sfavorevolissime,con il freddo e visibilità modello lago..
Invece il mare ha premiato la nostra caparbietà regalandoci un tuffo di tutto rispetto.
Siamo arrivati sul castello e per capire a che profondità eravamo dovevamo illuminare i computer..
Dopo un rapido ok ci siamo infilati all'interno del Gigante e abbiamo fatto tutti i ponti fino a -51 (max profondità dell'immersione).
...Quasi una notturna per condizioni di luce...ma per questo ancora più affascinante..
Giochi di luce e penombra,torce che si incrociavano..locali sempre più stretti ma che regalavano sempre un emozione in più..e poi tanti abitanti che se ne stavano lì indisturbati...
un gronco che sarà stato almeno due metri molto arrabbiato per la nostra presenza ci sbarrava la strada con fare minaccioso..tanto che la guida ha dovuto puntargli la sua 100 watt negli occhi e sparargli un po di bolle in faccia per farlo spostare ...
Un ceriantus bellissimo..
Aragoste di notevoli dimensioni nascoste tra le lamiere..
Tantissimi gamberetti rossi che ci guardavano incuriositi e un "cerniotto visto solo da Davide" ma...gli vogliamo credere....
tutto in un ottima visibilità interna(visto che eravamo i primi e probabilmente gli unici a passare di la).
Riemersi,rapido pranzetto desaturativo ridacchiando e discutendo del tuffo fatto,teorie deco,v-planner,bulhman,rgbm modificato,gue,dsat,iantd,Bertini(che non manca mai di essere menzionato)ma sopratutto con la felicità negli occhi per la stupenda mattinata passata insieme.
Quindi anche quest'anno è passato con altri importanti traguardi raggiunti,bei tuffi ma anche con un grande dolore nel cuore per la disgrazia che ha colpito tutti...
Un saluto anche al mitico Primo che per problemi di salute non ha potuto essere dei nostri..
Faccio un augurio di un 2010 ricco di immersioni e soddisfazioni nella speranza di continuare a vivere il mare con i miei amici e con la passione che ha contraddistinto questi anni.

Enrico(il lungo)

domenica 29 novembre 2009

...grazie Amici.


Ciao,
scusate il silenzio, è dal 29 Luglio c.a. che non mi immergo e sapete tutti perchè. Gli amici più vicini mi hanno invitato spesso a riprovarci ma il mattone che porto nel cuore è veramente peso. Nelle ultime due settimane ho cominciato a rimettere mano all'attrezzatura, ho smontato il reb, l'ho manutenzionato con molta cura, l'ho preparato nella speranza di riuscire a vincere...me stesso e poi...ho ceduto al richiamo del mare e con Ale nel cuore mi sono immerso sabato 21. L'emozione nel ritrovare i soliti compagni d'immersione che hanno fatto cerchio intorno a me è stata fortissima, ero in pensiero per come mi sarei sentito emotivamente e/o come avrei reagito ma poi è andato tutto benissimo e lo devo a loro, agli amici, veri compagni d'immersione, anche se mi hanno fatto sentire un pò "open" con i loro continui ...OK?
Grazie a Ciro...Davide...Enrico...Maurizio...grazie 1000! A presto
Primo

giovedì 27 agosto 2009

...ad Ale


Ale, oggi il mio cuore è straziato dal dolore ed ogni momento senza di Te e' una lenta agonia, ma sò che un giorno torneremo a giocare insieme come facevamo da bambini...e da quel giorno non ci lasceremo mai piu', Ti voglio bene,

Barbara.

lunedì 24 agosto 2009

...per mio figlio Alessandro.

L'8 Agosto 2009, Alessandro, 26 anni, ci ha lasciati.
Un baratro improvviso, senza fondo, si è aperto sotto di noi, non credevo che il cuore potesse resistere ad un dolore così forte.

Mancano le parole e la voglia di cercarle ma insieme alla mia famiglia voglio ringraziare tutti gli amici che stanno partecipando al nostro immenso dolore pregando con noi.

Grazie


"Non sono io la mia vita:
nel mio io non potevo vivere,
in Te mi sento rinascere."
(Sant'Agostino)

mercoledì 5 agosto 2009

...DANIMARCA: UNA VERGOGNA!

...ho ricevuto questa segnalazione da un amico e non potevo restare impassibile, ve la giro pari pari:
...FACCIAMO QUALCOSA ANCHE NOI, BENCHE' QUESTO SEMBRI INCREDIBILE, OGNI ANNO, UN MASSACRO BRUTALE E SANGUINARIO SI RIPRODUCE NELLE ISOLE FAER OER, CHE APPARTENGONO ALLA DANIMARCA. LA DANIMARCA, UN PAESE SUPPOSTO 'CIVILIZZATO', MEMBRO DELL'UNIONE EUROPEA. TROPPE POCHE PERSONE AL MONDO CONOSCONO QUESTO AVVENIMENTO ORRIBILE E DEPROVEVOLE CHE SI RIPETE OGNI ANNO. QUESTO MASSACRO SANGUINARIO E' IL FRUTTO DI GIOVANI UOMINI CHE VI PARTECIPANO PER DIMOSTRARE DI AVER RAGGIUNTO L'ETA' ADULTA (!!!). E' ASSOLUTAMENTE INCREDIBILE CHE NON SI SIA FATTO NIENTE AFFINCHE' QUESTA BARBARIE CESSI.UNA BARBARIE CONTRO I DELFINI CALDERONES, UN DELFINO SUPERINTELLIGENTE E SOCIEVOLE CHE SI AVVICINA ALLA GENTE PER CURIOSITA'...
Mi son messo a cercare ed ho trovato il blog di Beppe Grillo che ha organizzato una petizione ufficiale, che facciamo? non gli diamo una mano per i nostri amici? Questo è il link, ci vuol stomaco per guardarlo ma non possiamo ignorarlo!

Stop the whales massacre!

martedì 4 agosto 2009

...Mondo Sommerso Agosto2009...la Secchina (non solo)....e...(noi)

...tutte le volte che lo diceva non gli credevamo ed invece l'ha fatto...chi?...cosa? ...ma Maurizio Di Fiore, proprio Lui, ha pubblicato su Mondo Sommerso di Agosto, un bel reportage di 8 pag. su alcuni siti, un pò fuori mano, oltre la Meloria, ma veramente belli. Molte volte abbiamo approfittato della confidenza che, dopo tanti anni che frequentiamo l'Accademia Blu di Livorno, dove Lui è titolare, per forzarlo a portarci là (del resto è stato Lui a farceli conoscere!) Noi abbiamo cercato di documentare sul ns blog con foto e video, amatoriali, quello che abbiamo visto, le sensazioni che abbiamo provato in quell'acqua blu e trasparente, ma il Suo servizio su MS è da vero professionista. Grande Maurizio, bravo! Ma anche, GRAZIE, per aver scelto noi come comparse, ebbene si, i tre sub che appaiono nelle foto siamo noi, Davide(su gorgonie e mina), Ciro (3°in deco) e Primo (con telecamera). Ma ovviamente le cose importanti sono le particolarità di questi siti, Vi consiglio vivamente di leggervele con attenzione e se volete dar retta ad un'amico...fatevici portare da Maurizio, ne resterete stregati!

martedì 30 giugno 2009

Lunedì 1 Giugno 2009, Levanto (Sp)

Gli impegni di questo mese non mi hanno dato la possibilità di fare immersioni con la mia solita frequenza e stavo per omettere di postare queste foto, scattate sul relitto Bolzaneto. Ho utilizzato per questo montaggio, molto veloce, Picasa di Google, in automatico, quasi per gioco e questo è il risultato...

p.s.: foto di Gianmaria e del nonno :-)

Relitto "Bolzaneto" Levanto (Sp).

giovedì 25 giugno 2009

Day after...

Il giorno dopo l'immersione alle Formiche di Grosseto, io e Davide ci incontriamo a Livorno per fare esercizi supplementari del corso e passsare una piacevole giornata insieme.

L'affiatamento cresce sempre più e ringrazio pubblicamente Davide che è stato un buddy perfetto nell'assistermi durante le prove di svestizione in acqua salvandomi più di una volta da pericolose partenze verso la superficie!!!!!!


Davide...

Discesa difficoltosa....

















lunedì 22 giugno 2009

..0.80/1.20..

Settimana tranquilla passata a rammentare il tuffo della domenica precedente e pensando al Nasim...
Tempo bellissimo,piatto totale sole....che dire...PERFETTO!!
Mercoledi chiamo Maurizio Bertini per mettermi daccordo per il Nasim e lui mi illustra le sue perplessità sull uscita perchè le previsioni stavano cambiando in peggio e sembrava proprio che il fine settimana dovesse restare ASCIUTTO

Chiamo Davide e gli illustro la situazione ma lui mi liquida dicendo che deve controllarle lui le previsioni.....BAH!!!
Non contesto e ci riaggiorniamo la sera,
Vado su un po di siti ed effetivamente davano più di un metro d'onda con pioggia e addirittura qualche allarme meteo.
Verso le 2o mi chiama Davide dicendomi:
"TUTTE CAZZATE..SABATO E' BUONO CI SARANNO AL MASSIMO .80 / 1.20 D'ONDA A ESAGERARE..E' OTTIMO ORA CHIAMO BERTINI".
Continuo a tacere convinto che cotanta sicurezza era figlia di attente valutazioni.
Vabbè arriviamo a sabato ma purtoppo invece del Nasim ci toccano "le formiche di grosseto" per problemi di logistica.
Andiamo con Sestante Diving che organizzava un full day quel giorno.
Caricate le attrezzature partiamo felici e motivati.
In effetti il mare era leggermente increspato e la navigazione sembrava dover essere tranquilla..
Usciti dal porto e appena trovati in mare aperto l imbarcazione del diving comincia a beccheggiare e rollare modello "tagadà".
onde alte ben oltre lo "0.80/1.20"ci venivano in contro minacciose rendendo difficoltosa la navigazione.
Guardo Davide con aria interrogativa e lo vedo felice come una pasqua che scruta l orizzonte come se stessimo navigando sull'olio.
Il resto dei subacquei a bordo avevano tutti facce perplesse e man mano che passavano i minuti anche bianche e poi verdi...!!!!!!!
Ciro era entrato in trans per non vomitare,io ero attaccato ai pochi appigli cercando di non cadere Maurizio aggrappato ai passamano guardava le onde che ci schizzavano contro e Davide....!!
Dopo mezz'ora di scecheramento Maurizio si avvicina a Davide dicendogli:
"MA QUAL'E' QUESTO SITO DOVE VAI A GUARDARE L'ALTEZZA ONDA E CHE DA MARE PIATTO????????!!!!!!!!"MITICO!!!!
Poi si rivolge a noi dicendoci che gli sembra essere nel film"TEMPESTA PERFETTA".
Ma il massimo della simpatia lo raggiunge quando un onda molto anomala ci investe dicendo a Davide:
"QUESTA ERA 0.90 UN METRO MASSIMO!!!!!!!!!!!!!!!"
Comunque arrivati alle formiche 3 sub danno forfait causa mal di mare e noi nonostante tutto entriamo in acqua.
L'immersione era in parete.
Che dire..mai vista tanta verticalità!!!neanche in Calabria.
Parete che parte dai -3metri e scende fino a -60 dove fa un piccolo pianoro oltre il quale continua a sprofondare verticale fin oltre gli ottanta metri....visibilità almeno 30 metri...SPETTACOLO!!
Questa volta stiamo in formazione perfetta vicini al nostro istruttore che si gira di tanto in tanto per controllare...
Dopo qualche minuto vista anche la situazione in superficie decidiamo di risalire per non accumulare troppo debito decompressivo.
Deep stop tappe fino ai -6mt dove la risacca ci rendeva difficoltoso il mantenimento quota ma nonostante tutto abbiamo terminato egregiamente la deco senza mai toccare la parete!!!
Lucidità perfetta durante tutta l'immersione e consapevolezza sempre maggiore di quanto il trimix faccia bene alla sicurezza e al divertimento.
In questo tuffo eravamo tutti e tre (gli allievi) più padroni e consapevoli della situazione e molto più precisi nel rispettare il briefing di Maurizio.
Risaliti sulla barca Bertini si complimenta per i passi avanti fatti dalla settimana precedente e ci da via libera per la seconda immersione di puro divertimento in assetto ricreativo.
Cambiamo configurazione e in un amen siamo pronti per il secondo tuffo.
Altra parete strapiombante oltre i settanta metri...
Bellissimi ventagli di gorgonie e negli anfratti più profondi,aragoste di dimensioni ragguardevoli.L'immersione l'abbiamo svolta in aria e la differenza è stata netta.
Mentre eravamo "laggiù"ci guardavamo in faccia come per dirci qualcosa...!!!!
Ritorno in superficie dopo 60 minuti felici, soddisfatti e ansiosi di tornare in barca consapevoli che ad aspettarci ci sarebbe stato un super piatto di pasta,crostata e caffè tutto dellizioso.
Ritorno con mare in bonaccia.
Scarico attrezzature saluti e appuntamento a domenica prossima per l'esame finale sul Nasim..
Ho scattato qualche foto con il cellulare al ritorno dalle formiche....














A presto
Enrico (il lungo)

lunedì 15 giugno 2009

14/06/2009 HAVEN IN TRIMIX....

Alle nove del mattino parto insieme alla mia compagna Chiara in direzione Arenzano dove mi ricongiungerò con i due membri del Garfagnana skindivers team.
Scopo del tuffo odierno...PRIMA IMMERSIONE DEL CORSO TRIMIX NORMOSSICO.
Eh si! io Davide e Ciro dopo lunghi pellegrinaggi nei vari siti Tosco-Liguri per accumulare esperienza subacquea,siamo arrivati al traguardo tanto sospirato....DIVENTARE TRIMIX DIVERS...!!!
Arrivo ad Arenzano in orario ma causa "fiumara"di macchine provenienti da tutto il nord Italia, trovare un parcheggio è praticamente impossibile..
Comunque alla fine riesco a "buttare"la mia 147 sotto un albero e di corsa mi fiondo al diving.
Arrivato saluto tutti con aria indifferente ma mi accorgo subito che Davide,Ciro e Maurizio(il nostro istruttore)sono già pronti e mi guardano in cagnesco...!!
Vabbè mi cambio in men che non si dica(e si ho imparato anche questo)e in cinque minuti sono sul gommone.
Partiamo e Maurizio ci fa un rapido briefing del tuffo che andremo a fare.
Particolare attenzione è data sulla sicurezza:
Discesa sulla cima
Distanza tra compagni non eccessiva
Controllo pre-immersione e ulteriore quando si arriva sul ponte a -33mt.
Sono concentrato e dando un fugace sguardo ai miei due compagni di corso noto una leggerissima e comprensibile tensione e attenzione.
Ciro ricontrolla più e più volte computer e tabelle,Davide tocca ripetutamente bibo e deco varie,ed io ricontrollo ossessivamente la borsa con tutto il materiale necessario per l'immersione.
Solitamente la mia mente vaga prima del tuffo sui vari scenari che mi potranno capitare da li a poco ma oggi stranamente rimane li sul gommone insieme a me pronta a non farmi sbagliare nulla..!!
Arriviamo al pedagno e Maurizio Bertini ci "INVITA" ad accellerare al massimo la vestizione (ci spiegherà successivamente che l'ha fatto per aumentare il livello di stress vedendo come reagiamo),mi chiudo la muta,apro tutte le manopole del bibo con dentro il 20/30 e metto in pressione la mia sette litri di ean70.
In pochi minuti oltre a grondare di sudore mi ritrovo in acqua configurato.
Raggiungo gli altri al pedagno e dopo il ceck rapido Maurizio si fionda giù..
Non ho neanche il tempo di rendermi conto del tutto, che per non rimanere dietro seguo gli altri e mi trovo a 10 metri in un amen..
Continuiamo a scendere lungo la cima.
Mentre mi fiondo nel blu,continuo a pensare se tutto questo stress serva davvero e che in fondo questo trimix tanto decantato è in realtà una boiata pazzesca..!!!
In due minuti ci ritroviamo sul castello,Maurizio si gira,ci scambiamo un rapido ok e poi di nuovo giù a cercare i -60metri.
Continuo a imprecare il trimix dicendomi che è come l'aria e che serve solo a spendere di più!! quando improvvisamente mi trovo a -58 in assetto con gli altri davanti a Maurizio che ci scruta con attenzione per notare ogni nostra reazione e mi accorgo che sono lucido esattamente come fossi a pochi metri..........!!!!!!!!!
Prima dò colpa alla narcosi ma poi guardandommi intorno con più attenzione noto che sono vigile vedo distintamente tutto il relitto ho piena padronanza di me e del luogo.....CAVOLO ALLORA FUNZIONA DAVVERO!!!!
Riguardo il computer...Mi segna -59,3 e mi sento come fossi a 30metri.
Comincio a prendere coscenza della cosa e mi garba molto..anche la miscela che respiro dall'erogatore e leggerissima e non densa come le altre volte...SEMPLICEMENTE BELLISSIMO!!!
Maurizio inizia il giro di addestramento girandosi di tanto in tanto per notare la nostra disposizione in acqua.
Vedo Davide e Ciro che si guardano intorno e noto molto entusiasmo ma sopratutto molta "presenza" .
Abbiamo pianificato 20 min.
Al diciottesimo siamo già nei pressi della cima di risalita e Maurizio ci dice di cominciare a prepararci al ritorno.
Davide e Maurizio saliranno in coppia Mentre io gestirò la Risalita con Ciro.
Abbiamo tabelle,computer trimix e il mio settato ad aria...mi sento abbastanza tranquillo e ridondante!!!
Attacco la join line alla cima con un nodo a gassa in modo da allentarlo durante la risalita e "strozzarlo"quando arrivo in quota deco.
Questa manovra ci offre la massima sicurezza in caso di malore o corrente.
Sono concentratissimo sulla velocità di risalita che con il trimix deve essere molto lenta e controllata.
Ciro guarda i tempi sulla lavagnetta io controllo quota e velocità....
Arriviamo al primo deep stop!
Stiamo due minuti senza sforare la quota e...via si riparte verso la prima tappa deco.
Sono concentrato ma noto che a differenza dell'aria il trimix con la sua "lucidità"mi da poco stress..è fantastico.
La deco scorre veloce..cambio gas e via fino ai 6 metri dove finiremo di desaturare l'azoto rimasto nei tessuti(e si..perchè come tutti sanno l'elio si desatura in profondità).
Sono a sei metri attaccato con la join line alla stazione deco e tutt'intorno ho una marea di sub tutti con configurazioni e "stili" diversi.
61 minuto..Siamo fuori.
Mentre stiamo rientrando al diving noto che oltre a me anche Davide e Ciro cercano con lo sguardo Maurizio per carpire qualche suo stato d'animo...Ma nulla!!E'impassibile dietro i suoi occhiali da sole mentre scruta l'orizzonte.....CHISSA' CHE STARA' PENSANDO!!!
Arrivati scarichiamo le attrezzature,rapida lavata al materiale e poi tutti e tre intorno a Maurizio per il de-breafing.
Sono un po teso perchè non so se ho sbagliato qualche procedura operativa ma anche abbastanza sereno consapevole di aver fatto tutto quello che era nelle mie capacità..
Maurizio inizia dicendoci(logicamente)le cose che non gli sono piaciute...!!!
Penso....:INIZIAMO BENE!!!
Invece rispettando il suo ruolo,"miscela"sapientemente bastone e carota finendo il de-breafing con una nota positiva sul nostro assetto ed esecuzione delle procedure.
Ivisi si distendono e tutto assume una nota più leggera.
Ci diamo appuntamento a sabato prossimo sul Nasim relitto che si trova a Giannutri.
Che dire..esperienza positiva che mi ha fatto capire quanto NON SI E' IN SICUREZZA frequentando certe quote in aria (opinione escusivamente personale) e quanta strada dobbiamo ancora percorrere per considerarci subacquei "decenti" ma se i presupposti e i compagni di viaggio sono questi...allora:
NON CE' LIMITE AI TRAGUARDI CHE UNA PASSIONE PUO' FARTI RAGGIUNGERE!!!!!
Dimenticavo...Andando via mi è cascato l'occhio su un subacqueo con un REBREATHER VOYAGER sulla schiena e con lo sguardo fiero di chi ha una macchina che regala grandi soddisfazioni........CHISSA'!!!!!.
A presto
Enrico (il lungo)

lunedì 25 maggio 2009

2009.05.24 Rimorchiatore "Colosso"

Questa volta Davide ed io l'abbiamo fatta veramenete grossa, anzi "colossale". Lascio tutto alle immagini:Levanto...Lisca di Pesce...relitto Colosso.

Il Rimorchiatore "Colosso" Levanto (SP).

2009.05.15 A.M.P. Portofino - L'Isuela

...le previsioni per il fine settimana non erano buone, io fuori dall'acqua da circa un mese, che fare? Soluzione, anticipare la perturbazione, che poi non c'è stata, e la scelta ci ha portati da Massub, venerdì 15. Tempo bellissimo, mare calmo ma...una volta in acqua c'è voluta tutta per raggiungere la catenaria. Una corrente in superficie così forte da mandarci in affanno in tre metri, il gommone sembrava andare in planata da fermo con metà ghiglia fuori, la visibilità da lì ve la lascio immaginare, ma oramai c'eravamo e quindi giù lungo la catenaria fino alla base. Miracolo! Da qui in poi calma assoluta, la visibilità non era malvagia per un'immersione normale, ma ai fini fotografici poca trasparenza e troppa sospensione per cercare di illuminare, ho litigato tutto il tempo con il flash ed ho dovuto cestinare le foto più belle, comunque questo montaggio, un pò scherzoso, voluto a forza da Ciro e Davide, lo dedico a loro, compagni d'immersione, che me lo hanno chiesto con tanta insistenza!

2009.05.15 A.M.P. Portofino - L'Isuela.

lunedì 4 maggio 2009

2 Maggio 2009 - "Rimorchiatore Silvio"

Di questo relitto si sà poco, sembra che durante il traino di una chiatta carica di rame, a causa del mare grosso, sia andata a fondo la chiatta e abbia strappato la parte poppiera del rimorchiatore, affondando anche lui. Si trova su un fondale di circa 65 mt, in assetto di navigazione, a circa 9 miglia dal porticciolo di Marina di Cecina, incrostato ed abitato come si conviene ad ogni relitto dopo qualche anno sul fondo. Il relitto è piccolo e si visita bene, non ho documentazione fotografica mia da mostrarVi perchè in questa immersione ero sotto esame e quindi impegato nelle manovre dei vari cambi gas. Questo tuffo ha rappresentato, per me, una tappa molto importante, infatti si è concluso qui il corso TSA SCR TRIMIX con il mio rebreather Azimuth. Il corso è stato impegnativo ed interessante, ma si è svolto con scioltezza grazie alla professionalità di Fabio (l'Istruttore) che mi ha messo in condizione di zero-stress, col rapporto 1:1. Mi sento di consigliare questa esperienza a tutti i possessori di Azimuth (già con brevetto almeno trimix normossico) perchè si apre un mondo nuovo, inatteso. Approfitto per ringraziare anche Dino e Sara, i titolari del Centro Sub Cecina per l'accoglienza datami. Simpatia, modestia ed esperienza sono rari da trovare tutti insieme, e qui non mancano.
Quindi...a presto amici :-)

lunedì 13 aprile 2009

La prima Secchina del 2009, con sorpresa...

All'inizio di quest'anno il maltempo e le pessime condizioni del mare ci hanno tenuti lontano dal nostro sito preferito, "La Secchina", vicino alla Gorgona. Anche se con qualche dubbio sulla visibilità, ma con la certezza che il mare oggi era buono per uscire, il GSDTeam, composto da Davide B., Davide C., Ciro, Enrico ed io, convinto anche Maurizio (Accademia Blu D.C.) della fattibilità, è salpato per questa meta. Ormai lo sanno tutti, ne abbiamo parlato spesso ed il motivo perchè quel sito ci attira così tanto è che ogni volta ci potrebbe essere l'occasione di vedere qualcosa di particolare. Siamo in mare aperto e può passare di tutto, spesso abbiamo avvistato i delfini, i più fortunati hanno visto delle cernie di grandi dimensioni, molto difficili da avvicinare, branchi di dentici, ricciole, barracuda, tonni e siccome non è facile imbattersi in questi avvistamenti, bisogna insistere, prima o poi potrebbe capitare che... Oggi non è andata male, abbiamo ritrovato alcune vecchie conoscenze ed in particolar modo.....vedi foto. Purtroppo non avevo la telecamera poichè prevedevo che la visibilità non poteva essere ancora al top, infatti così è stato, ma avevo la digital-camera, senza flash (questa è stata l'ultima volta che non lo porto). Ho corretto le foto quel pò che basta per poterVi mostrare cosa ho "catturato" (fotograficamente parlando), è la prima volta che mi capita di vedere dal vivo una...


La Rana Pescatrice alla Secchina.

prof. max -48, temp. 13°, gas usati 27 + 50 + 100, t.f. 30', r.t. 70' circa.

domenica 22 febbraio 2009

...info

Ciao a tutti, con questo post vorrei informarVi che se non pubblico video con la solita frequenza, è dovuto alle condizioni del mare che, anche se ci immergiamo spesso, in questo periodo la visibilità è pessima per fare riprese. Naturalmente ne approfitto per apportare alcune migliorie alla custodia e fare pratica col mio Azimuth che andrò ad usare sempre più spesso. A lavori finiti Vi mostrerò il mio kit video, ci sto lavorando da tre anni con continue piccole modifiche per cercar di ottenere quell'assetto quasi neutro necessario per fare riprese ferme, dovete sapere che l'insieme pesa oltre 15 Kg!!! Spero presto di poter pubblicare qualcosa di nuovo ed intanto mi alleno.
A presto, ciao.

lunedì 19 gennaio 2009

...il corallo dell'Isola

Eccoci alla prima immersione del 2009, che dire, il tempo è simile a quello trovato il 27 dic/08, mare abbastanza calmo, vento teso da terra, cielo coperto da pesanti nuvole, luminosità ridotta e molta sospensione in acqua, temp. mare 13°, quasi una notturna, comunque già meglio di altre volte per l'assenza di correnti. Grazie alla brillante compagnia, i due Davide, l'ing. Marco e Riccardo (un nuovo sub della Garfagnana che si è aggiunto al ns Team con questa immersione), ci siamo divertiti ugualmente, potendo ammirare l'esplosione di corallo trovata a "l'Isola", uno dei siti più belli della zona.


...il corallo dell'Isola.

venerdì 9 gennaio 2009

...le ultime due immersioni del 2008

...e si, anche il 2008 è passato, il meteo negli ultimi due mesi, un pò burrascosi, non ci ha permesso di fare immersioni da ricordo, mare agitato con venti di ogni genere e quando è stato calmo era torbido! Comunque per chiudere "in bellezza" il 23 ed il 27 Dicembre ci siamo tuffati in quel di Livorno, una Secchina ed una Nave quasi in notturna, che anche se fatte in pieno giorno la dicono lunga sulla visibilità trovata. Il materiale raccolto è poco ma è sufficiente per creare un ricordo della lieta compagnia.


...le ultime due del 2008....

martedì 6 gennaio 2009

...e come dice il proverbio...

...e già, sperando che come dice il proverbio che "l'Epifania tutte le feste se le porta via", speriamo che si porti via anche un pò di mal tempo. Novembre e Dicembre 2008 sono stati mesi "tempestati" e tra meteo e impegni di lavoro, per i componenti del G.S.D. Team ci sono state poche occasioni d'immersione. L'unica cosa bella è stato l'arrivo di Stefano e colgo l'occasione insieme a Barbara e Davide per ringraziare tutti gli amici che gli hanno fatto gli auguri, GRAZIE. Ma torniamo al Team, abbiamo ripreso i tuffi e presto posterò qualcosa relativo ai tuffi di fine anno, pochi flash ma giusto per sugellare l'amicizia che ci lega in questo sport. Per il nuovo anno abbiamo messo in cantiere delle cosette molto interessanti e se Dio vorrà ne sarete partecipi.
A nome e per conto di tutto il G.S.D.Team auguro a tutti uno splendido 2009 ricco di salute e tantissimo blu.